Cibus, anno XVII

Cibus, 17esima edizione: è iniziata la kermesse enogastronomica italiana per eccellenza, che per questa edizione fa intravvedere numeri da record assoluto. Un mercato interno in costante contrazione, compensato dalle esportazioni, cavallo di battaglia e biglietto da visita di un’intera nazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Immagini, da Cibus 2014, la fiera del cibo, tutta italiana, appena inaugurata a Parma. Stand, eventi, incontri importanti. Una delle ultime positive kermesse italiane, osservate con ammirazione dal mondo intero; personaggi, politici, amministratori pubblici, manager. Tante belle ragazze, un’altra costante. Una schiera di giornalisti, di fotografi, di semplici curiosi, di imbucati.

Relazioni allo stato puro, tra chi produce, chi vende, chi organizza, chi gestisce. Milioni di parole, ogni minuto, in decine di lingue, in decine di modi.

Prospettive, idee, qualche chiacchiera di circostanza, qualche banalità, frutto della presentazione dell’ultimo minuto. Il termometro di un mercato interno in costante contrazione, sfinito dalla mancanza di capacità di spesa, sempre più complesso da interpretare, per volumi gestiti, per scelte miopi, per disinformazione; un mercato esterno, estero, quello delle esportazioni, che esige il vero prodotto gastronomico italiano, la nostra vera bandiera.

Un mercato globale che premia solo la qualità assoluta, l’impegno costante. Che seleziona, ogni giorno, con una concorrenza agguerrita e sempre attenta ai cambiamenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...